Piancastagnaio. Verso un nuovo statuto della Misericordia, per il rilancio di un’operosa e fondamentale realtà locale

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 14/06/2016
Una giornata intensa quella del Commissario Corsinovi ed una Confraternita che si ritrova nell’entusiasmo dei princìpi a fondamento della propria attività
Ora un nuovo statuto per poi eleggere gli organi direttivi

La giornata di ieri, 13 Giugno, dell’avvocato Alberto Corsinovi, Presidente della Confederazione Regionale delle Misericordie della Toscana, inviato come commissario a Piancastagnaio, coadiuvato dal dott. Staderini e dalla dottoressa Nocentini, rispettivamente direttore della Confraternita e responsabile  della Segreteria della Presidenza Nazionale, si è conclusa con una pubblica assemblea nella saletta comunale, alla presenza di una numerosa rappresentanza di soci, volontari e cittadini.
Un fatto positivo, aggiungiamo, che fa capire, il grande affetto, che questa  associazione, suscita in paese e fa intravedere, come certe criticità, che hanno segnato questi ultimi mesi della Confraternita, con la buona volontà di tutti possano essere superate.
E se di criticità ha parlato il dott Corsinovi, ha anche sottolineato, l’operosità di una associazione, sana, a partire dai riscontri economici ritenuti dal Commissario tutti nella norma. Accanto ai rappresentanti confederali, c’erano il governatore uscente Liano Selvi, il Vice Sindaco di Piancastagnaio Enio Rossi, il Vice Presidente Giovanni Laterza, il parroco e Correttore della Misericordia, Don Gianluca Emidi.
Durante la giornata, il commissario aveva espletato gli adempimenti burocratici, ed incontrato singolarmente volontari, dipendenti e soci e curando gli aspetti finanziari nelle agenzie di credito e nell’ufficio postale.
L’appello di Corsinovi, si è basato su una nuova concezione della Confraternita, che dovrà affrontare, con l’aiuto di tutti, nessuno escluso, le nuove sfide che i tempi impongono, ricordando però i principi stessi su cui si fonda la misericordi, dando sempre priorità alla carità e alla solidarietà.

Piancastagnaio_Misericordia_DSC_0004_20160613_03

In quanto ad un più efficace metodo di rinnovamento dell’associazione Pianese,  il Commissario ha lungamente parlato di quello che sarà l’oggetto di discussione per i prossimi mesi, ovvero la redazione di un nuovo statuto, ampiamente discusso, che dovrà essere approvato con garanzia notarile. Dopo l’eventuale approvazione, si potrà così riprendere con l’elezione e la costituzione degli organi dirigenziali e la nomina delle cariche interne.
Corsinovi, ha ringraziato la Confraternita di Piancastagnaio e le consorelle dell’Amiata, per il grande servizio di soccorso prestato in occasione del drammatico incidente, avvenuto a Casa del Corto lo scorso 4 giugno, occorso ad un gruppo di bambini di Cerveteri,  reduci da un torneo di calcio ad Abbadia San Salvatore.
Ci è sembrato, a conclusione dell’incontro, che dopo le polemiche che avevano investito la Misericordia pianese nello scorso mese di Gennaio, sia forte la volontà di trovare un punto chiaro per ricominciare. Ci auguriamo, che anche con l’aiuto di nuovi strumenti statutari, ma soprattutto con la voglia di partecipare alla vita della Misericordia, tutto venga ricondotto allo spirito originario di questa confraternita, quello di esercitare quelle opere evangeliche che sono appunto opere di misericordia, corporali e spirituali, grandi virtù per una vita sana, con una visione di accoglienza e solidarietà per un bene reciproco.

Piancastagnaio_Misericordia_DSC_0004_20160613_01

Lascia un commento