Piancastagnaio. Sandro Bilei presenta “Operazione Nostalgia”

Amiatanews (Giuseppe Serafini – Marco Conti): Piancastagnaio 13/11/2014
Sandro Bilei presenta “Operazione Nostalgia”

Sandro BileiSara’ presentato sabato prossimo a Piancastagnaio, presso la saletta comunale, alle ore 16, il romanzo di Sandro Bilei. ” opearzione nostalgia” , edizioni Effigi, ultima fatica del poeta scrittore da anni ormai residente sull’Amiata ad Abbadia San Salvatore. Sandro Bilei, infatti, è nato a Castelnuovo Berardenga nel 1958, ma trasferito ad Abbadia San Salvatore, si è laureato in letteratura all’universita’ di Siena , con una testi di filologia romanza. Ha insegnato in diversi istitui, ed attualmente lavora per una societa’ di servizi.sandro_bilei_locandina_operazione_nostalgia

Il libro di Bilei, ”Operazione nostalgia”, è una vicenda tragica. Il protagonista, Franco, era appena nato e risiedeva ad Abbadia San Salvatore. Ricordi ormai vecchi, quelli narrati da Bilei, di cui si è persa la memoria, ed è svanita forse nelle coscienze, l’immagine di fatti lontani, che condizionano pero’ il presente: e difatti, la storia di Franco, si intreccia con le vicende di Abbadia e quelle dell’Italia. Rimane solo l’amore, poiche’ molti di noi sono ancora capaci di provare questo sentimento, e di improntare la propria esistenza ad esso.
L’amore, però può diventare, labile, effimero, inafferabile. All’improvviso non lo ritrovi più, quando ne avresti bisogno. Solo la passione, che pochi fortunati sembrano possedere, tanto forte da colorare di se la vita, fino a portarci lontani da una quotidianità che ci lascia frustrati e insoddisfatti.

Franco e Rosaria, hanno trovato questo privilegio. Un romanzo che parla di crisi, non tanto economica o politica, quanto morale, esistenziale, di coscienza, e forse, osando un poco di civiltà.

—————-

Riportiamo la presentazione del libro ed una breve biografia, riprendendola dalla IV di copertina del libro edito da Effigi

Una vicenda tragica, sconvolgente, si è consumata molti anni fa ad Abbadia, quando Franco era appena nato; ormai di quei drammatici fatti si è quasi perduto il ricordo, così come è sfumata nelle coscienze la memoria di avvenimenti lontani, che però ancora condizionano segretamente il presente.
La ricerca di Franco riporterà alla luce questi due volti del passato: la vicenda privata e quella collettiva. La storia personale di Franco e delle sue origini è avviluppata in maniera inestricabile con la storia di Abbadia e dell’Italia: una complessa sequenza di avvenimenti che, a partire da molti decenni addietro, fa ancora avvertire la propria sotterranea, ingombrante influenza.
Il presente è tanto diverso da quel passato. La nostra vita di oggi determina urgenze e suggestioni profondamente nuove, che erano estranee alle generazioni che ci hanno preceduto. Il nostro modo di essere, quello di coloro che vivono i nostri anni, è caratterizzato da una grande complessità di atteggiamenti, da una multiformità di idee e di pensiero; è sfuggente; spesso ci inquieta e ci sconcerta, mentre rapidamente le antiche forme e le vetuste certezze si vanno sgretolando, lasciandoci un senso profondo di vuoto.
Rimane l’amore. Molti di noi sono ancora capaci di provare questo sentimento, di improntare la propria esistenza a esso; ma anche l’amore spesso è labile, è effimero, è inafferrabile, smette di sostenerci quando più ne avremmo bisogno.
Pochi sono i fortunati che ancora provano quella passione, tanto forte da colorare di sé la vita, da portarci lontano da una quotidianità misera che ci lascia frustrati e insoddisfatti: Franco e Rosaria hanno questo privilegio.
Questo è il romanzo della crisi, di una crisi non tanto economica o politica, quanto morale, esistenziale, di coscienza e, forse, osando un poco, di civiltà.

Sandro Bilei nasce a Castelnuovo di Val di Cecina (PI), il 9 di ottobre 1958. Si laurea in Lettere presso l’Università degli Studi di Siena, nel 1982, con una tesi di fi lologia romanza. Per alcuni anni ha svolto la professione di insegnante in vari istituti. Oggi lavora per conto di una azienda di servizi e risiede ad Abbadia San Salvatore (SI). Ha pubblicato le raccolte di poesie “Lupo di mare ed altre poesie” (2010), “Incontri a Cennano” (2011), mentre è del 2012 il romanzo storico “La Morte di Vercingetorige”.

Lascia un commento