Castiglione d’Orcia. Dal 29 Febbraio senza ADSL: la forte preoccupazione di un imprenditore.

Amiatanews (G. Serafini): Castiglione d’Orcia 14/03/2016
Cresti: “Se il problema rimarrà, saremo costretti ad interrompere il lavoro usufruendo della Cassa integrazione

Quando lo spot di alcuni anni fa, affermava che una telefonata allunga la vita, non avremmo immaginato, che una linea telefonica in tilt potesse causare gravi ripercussioni ad un’attività artigianale, mettendo in ginocchio il lavoro di dodici dipendenti.
E’ quanto sta succedendo a Castiglione d’Orcia, dove, dal 29 Febbraio, l’assenza ormai cronica di ADSL e Internet, sta creando gravi problemi ad una rinomata azienda che realizza tavoli toscani in legno e che, per questo motivo, è in serie difficoltà.
A denunciare il disservizio, è il titolare, Gabriele Cresti: “Dalla sera di lunedi’ 29 febbraio – afferma l’uomo – non abbiamo più una connessione attiva per poter usufruire del fax e dei computer in ufficio. Abbiamo chiamato e sollecitato la Telecom, la quale ci risponde, tramite l’operatore di turno, che il guasto sarà riparato all’indomani. Ma il giorno dopo, – continua il Cresti – siamo alle solite. Un problema preoccupante, che non ci permette di lavorare, inoltrare e ricevere ordini lavorativi, svolgere le normali operazioni bancarie direttamente in azienda, evitando spostamenti.
Ci hanno spiegato che Telecom ha appaltato, ad una ditta esterna, i lavori di riparazione dei guasti telefonici; questa ditta, dato il gran numero di segnalazioni, non può espletare tutte le richieste pervenute. Sarà così? – conclude Gabriele Cresti – Io non lo so, ma se il problema rimarrà, saremo costretti ad interrompere il lavoro usufruendo della Cassa integrazione.”
Una soluzione, che potrebbe essere evitata, se questo disservizio fosse prontamente riparato, a tutela del bene pubblico.

 

Lascia un commento