Vivo d’Orcia. Pian delle Mura vince il Palio del Boscaiolo. E’ l’undicesima vittoria

Amiatanews (Giuseppe Serafini): Vivo d’Orcia 16/10/2016
Una competizione avvincente tra i due rioni, in una bellissima giornata di Festa. 
Il Capitano Marco Pierguidi felicissimo: “Il nostro è un segaccio è imbattibile; da sempre sa far bene il suo mestiere!”

E così, dopo un anno dalla vittoria del Rione Caselle, Pian delle Mura, riprende la via della vittoria, conquistando l’undicesimo “Palio del Boscaiolo”, conquistato in una  bellissima competizione, senza sconti di forza da entrambe le squadre.
Una bellissima manifestazione, con una grande platea di pubblico, assiepata lungo il viale che conduce alla splendida chiesa di San Marcello,  nella meravigliosa contea dei Conti Cervini del Vivo. Il “Palio del Boscaiolo”, è stata la manifestazione principale dei due fine settimana, all’insegna della ottima cucina Vivaiola, che ha celebrato, a cura della Pro Loco locale, la famosa  “Sagra dei funghi e delle castagne”.
Le squadre dei due Rioni in sfida, capitanati dai due outsider tradizionali, Marco Pierguidi per Pian delle Mura e Denis Pierguidi per Caselle, si sono presentate al pubblico molto agguerrite, alzando al cielo e accompagnando il gesto con il classico urlo, guardandosi l’un l’altro con “aggressiva sfida.”
Questi i componenti del Rione Pian delle Mura: Giorgio Barni, Lorenzo Simi, Andrea Vagaggini, Stanislao Pala, Adrian Dudek, Mirco Conte a cui aggiungere le due donne che hanno effettuato il primo taglio, per il campo di  gara Barbara Pasquini e Mariola Dudek.
La formazione di Caselle era formata da: Orso Russo, Oliva Russo, Luca Battistini, Gianpasquale Pala, Damiano Pioli, Flavio Norberto da Silva Cardoso; Alice Guerri, Jonela Roxana Negru, le due donne che hanno effettuato il primo taglio di posizione di campo di gara. Sullo sfondo della Chiesa di San Marcello, la banda musicale di Castiglione d’Orcia, che ha affidato il rullo di tamburo, prima di ogni taglio, al giovane Dario Rossi.

vivo_dorcia_palio_boscaiolo_2016_20161016_dsc_0063_1

Le due squadre, si sono posizionate sul sagrato della  Chiesa, accompagnate da un colorito corteo storico, che riproponeva i temi cari alla gente del Vivo. Il bosco, la legna, la fatica di un lavoro pesante come quello dei boscaioli e carbonai. Molto bello il palio, dipinto dalla pittrice di Montepulciano Julia Scarpini, in tema con la storia locale.

Veniamo dunque alla gara. Come dicevamo, la prima gara della competizione, l’hanno aperta le donne, novità introdotta lo scorso anno. Lo scopo era quello di assegnare il campo alle squadre; ha vinto Caselle, che si è posizionata dalla parte destra del sagrato della Chiesa di San Marcello, mentre Pian delle Mura, ha avuto in sorte la parte opposta. La sfida vera e propria, annunciata dal rullo di tamburo, ha visto come prima prova il taglio di sei rondelle (scodelle), alte 5 centimetri, con una tolleranza di due cm, almeno in questa prova. Sembrava essere partita bene la squadra di Caselle che vinceva con 8 punti contro i sei di Pian delle Mura. L’ultima performance, quella per aggiudicarsi il Palio, consisteva nel taglio di sei sedili di 40 cm, con tolleranza di 3 cm; la vittoria ha permesso a Pian delle Mura di accaparrarsi i dieci punti, che, uniti al minor tempo di taglio e velocità, le hanno permesso di rientrare in gara con forte “odore di vittoria”, mentre per Caselle, i sei punti, non sono bastati per vincere. L’ultima gara, è stata veramente al cardiopalma, con la gente che  tifava per entrambi i tagliatori. Al termine, momento di trepidazione, in attesa del verdetto finale, che incoronava vincitore il Rione di Pian delle Mura, il cui Capitano Marco Pierguidi, sollevava in aria il mitico segaccio, che, come un cavallo in corsa, durante  un palio equestre, ha camminato più così velocemente, da far dire proprio a Marco: “Questo è un segaccio imbattibile, che da sempre sa far bene il suo mestiere!”

vivo_dorcia_palio_boscaiolo_2016_20161016_dsc_0070_1
Eh si, perché, come in ogni buona competizione che si rispetti, prima della gara, ci vuole allenamento e preparazione. In questo caso, Marco Pierguidi, per Pian delle Mura, e Achille Catani, per Caselle, hanno saputo curare e preparare il loro utensile, che, ci dicevano, per mesi viene arrotato, pulito, provato dai ragazzi in vista del Palio.

Complimenti a tutti e arrivederci al Palio del Boscaiolo e alla Sagra dei funghi e delle castagne 2017.

Una galleria fotografica della manifestazione con le nostre immagini (G. Serafini)

Lascia un commento