Redazione. “Opere e giorni del Signore”: I^ Domenica di Avvento

Amiatanews (Giuseppe Serafini): Piancastagnaio 29/11/2015
Opere e giorni del Signore: Prima Domenica di Avvento
Inizio anno liturgico. Colore liturgico viola. Ciclo letture C. Testo Vangelo Luca.

Meditazioni per l’Anno Liturgico Ciclo B – Testi biblici “Nuovo Messale Festivo” – Edizioni Paoline

27Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria (Lc 21,25-28.34-36).

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 25Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, 26mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. 27Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. 28Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina».

34State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; 35come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. 36Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».


Questa Domenica inizia il nuovo Anno Liturgico, con quello, che è uno dei tempi cosiddetti “forti” proposti dalla Chiesa assieme al tempo Pasquale di cinquanta  giorni, che  comprende anche la Quaresima.
Abbiamo lasciato  l’Evangelista Marco, il cui messaggio è rivolto, essenzialmente, a far comprendere il tema centrale della lieta notizia, o messaggio di salvezza, rivolto a tutti gli uomini, una parola di liberazione senza preclusioni. In questo nuovo anno, sarà  Luca, l’Evangelista della mansuetudine di Cristo, a guidarci  lungo il cammino di Dio.

Luca, in questo anno, in cui ci prepariamo a varcare la soglia dell’apertura il prossimo 8  dicembre dell’anno Santo della Misericordia, ci conduce proprio alla riscoperta  della tenerezza  di Dio verso l’uomo, un tema di grande interesse, non per caso cuore dell’intero magistero del nostro Pontefice  Francesco.
Oggi, di questo importante messaggio, il mondo ne ha estremamente  bisogno, soprattutto, è rivolto,  ai piccoli, agli umili, ai poveri di Dio, coloro che si affidano alla sua Misericordia.
Luca, è  anche l’Evangelista dell’infanzia di Cristo, del Natale, di Maria Santissima. A Lei, donna dell’ascolto,  affidiamo  questo anno nuovo, facendoci portare docilmente per mano, sul sentiero della fede e della  sequela  all scuola del suo figlio Gesù.

Con l’inizio dell’avvento, il clima del Natale, ormai  alle porte, ci invita a riscoprire alcuni segni di questa  attesa. La più significativa è senz’altro la corona di avvento, che riportiamo in una sua semplice realizzazione, in un video realizzato in una delle regioni più cattoliche italiane e d’Europa, il Sud Tirol-Alto Adige. Sarebbe importante, che la “corona”  venisse costruita, a proprio piacimento, dall’intera famiglia, facendo partecipare i bambini che attendono il Signore, unici e vero dono del Padre.

Preghiera
Vieni Signore Gesù,  vieni a liberarci, tu nostra via e salvezza attesa dalle genti Amen.


 

Lascia un commento