Redazione. Diritti e Doveri: Le separazioni ed i divorzi fai da te

Diritti e Doveri: “Le separazioni ed i divorzi fai da te”. (immagine di copertina ripresa da www.laleggepertutti.it) Pubblichiamo il primo approfondimento dell’Avv. Valeria Tosti di Piancastagnaio. Un tema, quello delle separazioni coniugali molto sentito. Queste le ultime novità. Per effetto della  L. 10/11/2014, n. 162 con la quale è stato convertito in legge  il decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile” dall’ 11 dicembre  u.s. sono possibili sia le separazioni che i divorzi c.d. “ fai da te”. In particolare, tutti coloro che intendano separarsi o divorziare – nei casi di cui all’art. 3, primo comma, numero 2), lettera b) della l. n. 898/1970) – o, semplicemente modificare delle condizioni di separazione o di divorzio potranno farlo presentandosi dinanzi al Sindaco – quale Ufficiale dello stato civile – del Comune di residenza di uno di loro o del Comune presso cui è iscritto o trascritto l’atto di matrimonio e ciò, con l’assistenza facoltativa di un avvocato. L’accordo raggiunto dinanzi all’Ufficiale di stato civile non potrà contenere patti di trasferimento patrimoniale per i quali sarà invece necessario ricorrere alla  negoziazione assistita o alla tradizionale via del Tribunale. In presenza di figli minori, maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ovvero economicamente non autosufficienti è possibile per i coniugi separarsi, divorziare o modificare le condizioni di separazione o di divorzio sottoscrivendo una convenzione di negoziazione assistita avvalendosi dell’ausilio di almeno un avvocato per parte. Tali nuove procedure opereranno ovviamente solo per chi decide di separarsi o divorziare consensualmente (ovvero con il pieno accordo delle parti su tutti gli aspetti personali e patrimoniali), altrimenti sarà necessario seguire l’iter ordinario in Tribunale. Dunque, come promesso, il legislatore ha attuato una riforma di cui si parlava da tempo diretta ad uniformare l’Italia ad altri paesi dell’Unione europea rendendo le separazioni ed i divorzi più veloci – proprio perché meno burocratici – e adeguati al rapido evolversi della società e alla “mobilità” che caratterizza sempre più spesso non solo il lavoro ma anche la famiglia. Sarà l’applicazione concreta della legge a rendere o meno onore al fine perseguito dalla Riforma; nel mentre, gli interpreti e comunque tutti i cittadini possono solo auspicare che i c.d. accordi “ fai da te” non generino ulteriori contenziosi che alla lunga potrebbero ritorcersi contro all’intento perseguito dal legislatore ed ingolfare nuovamente le aule dei Tribunali. Avv. Valeria Tosti Via Aceri 76/B – 53025 Piancastagnaio (SI) Tel. e fax 0577-787407]]>

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento