Piancastagnaio. Il segnale RAI e Mediaset, di nuovo disturbato da giorni.

Amiatanews (G. Serafini): Piancastagnaio 20/11/2015
Nonostante del problema siano stati interpellati i responsabili, spesso i canali sono disturbati durante il giorno, ma, soprattutto, durante la normale distribuzione della sera e della serata

Lo avevano promesso nel 2011, all’indomani dell’installazione obbligatoria dei decoder digitali per la visione dei programmi televisivi. Sull’Amiata, il segnale della frequenza televisiva nazionale, sarebbe stato potenziato, così da risolvere un problema atavico, che vede da sempre penalizzata la montagna in fatto di servizio televisivo, facendo arrabbiare gli inermi cittadini, che, oltre a pagare un servizio costoso, da anni sono alle prese con canali disturbati, assenti, vere chimere per gli utenti amiatini.

In queste ultime settimane, a Piancastagnaio, ci risiamo, nonostante del problema siano stati interpellati i responsabili della Rai e di Mediaset. Canali regolarmente disturbati durante il giorno, ma, soprattutto, durante la normale distribuzione della sera e della serata in cui la popolazione, è davanti al televisore. Disturbi che si manifestano nei canali e che impediscono, per parecchie ore, di guardare  la televisione, disturbata da evidenti interferenze di segnale. Questo, anche dopo aver risintonizzato il proprio apparecchio. Un problema, che riguarda tutto il paese, centro storico e zona nuova, segnalato, come detto, da tanti anni, fin dai tempi della polemica inoltrata alla Rai Regionale Toscana, quando, per intenderci, sull’Amiata, il telegiornale regionale toscano era tabù (si vedeva prevalentemente Umbria, ma anche Lazio e … Piemonte e … Campania!), si ripresenta oggi, e oltre alla rabbia della gente, anche la beffa di pagare il canone per  avere un pessimo servizio televisivo.

 

 

Lascia un commento