Amiata. Giugno verde nel bosco, scuola mia non ti conosco!

1010Amiatanews (G. Serafini): Amiata 10/06/201610
Questa mattina ultimo suono della campanella; tutti in vacanza fino a Settembre!

Ebbene si, care ragazze e ragazzi delle nostre scuole amiatine e toscane, come diceva tanti anni fa il grande Enzo Tortora, nell’ancor celebre trasmissione RAI “Portobello”: “Big Ben ha detto stop!”
Eh si…, la campanella, croce e delizia di ogni studente, grande e piccino, sta per andare in letargo fino a Settembre; oggi iniziano le vacanze estive dopo nove mesi di studio e lezioni. E’ tempo di riporre nell’armadio della propria mente, tutte le esperienze e i ricordi, di questo anno iniziato nel cuore dell’autunno e, guarda caso, in fondo già terminato. Via allora per tre mesi le levatacce mattutine all’ultimo minuto per non arrivare  tardi a scuola; via la paura di interrogazioni; via i compiti fatti al mattino viaggiando nel pullman; via i ripassi fuori dall’aula con una scusa alla “prof” o al “prof”, alla maestra o al maestro; via i salini dei primi tepori di primavera e anche le influenze vere o false, coccolate dalla mamma con latte caldo e biscotti e i sabati in cui l’orario di rientro viene allungato.
Tutto questo, in virtù di una semina iniziata a settembre e che adesso dovrebbe dare il raccolto atteso. E dunque… vacanza sia! con l’augurio affinché ogni alunno faccia le sue vacanze, che a Settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico, si possa rivedere e raccontare. Ma, prima de i giorni dell’ozio e del dormire, ci permettiamo di suggerire anche altri modi di vivere la vacanza con lo stare fuori da libri e compiti. Piccoli consigli che, certamente, non sono categorici impegni. Del resto, lo abbiamo detto a Settembre, ad inizio anno; studenti magari con i quaderni macchiati o con le “orecchie”, ma  padroni di se stessi, affrontando gli studi con determinazione e voglia di raggiungere i propri traguardi personali. E, sinceramente, non me ne voglia il Ministro della Pubblica Istruzione, non mi sento di condividere il suo augurio radiotrasmesso di fine anno scolastico terminato con un laconico: “Leggete, leggete, leggete”.·Si, ma leggete quello che si può durante le vacanze; leggete di tutto, fumetti compresi e poi, cercate di vivere le occasioni che  anche i nostri piccoli paesi sanno dare così ricchi di iniziative tra tradizioni, storia e divertimento.
Nelle Contrade e nei rioni di molti dei paesi amiatini, si lavora come volontari quasi tutta l’estate per allestire feste, sagre, cene e dove c’è (Castel del Piano e Piancastagnaio) per correre il Palio. E per chi vuole, dare un senso a questo periodo di “ferie”, può impegnarsi anche in forme di volontariato civile e sociale presso le Casa Famiglia, le Misericordie, i centri di assistenza anziani e disabili.
Anche noi di Amiatanews, non possiamo che  augurarvi….Buone Vacanze!!!

lavagna_scritta_scuola_finita

Lascia un commento