Abbadia San Salvatore. La devozione dei fedeli saluta la Vergine del Rosario

Amiatanews (Giuseppe Serafini): Abbadia S. Salvatore 21/05/2016
Per quattro giorni la cittadina ha ospitato una venerata riproduzione della Madonna di Fatima.
Alle 17 la Santa Messa, il Vescovo Stefano Manetti concelebrerà la Santa Messa prima della partenza della sacra effigie

A meno di una settimana dalla celebrazione del primo centenario dalla apparizione ai tre pastorelli, Jacinta, Francisco e Lucia, che ha visto la presenza di Papa Francesco nel luogo storico, Fatima, in Portogallo, per presiedere alla solenne canonizzazione di due dei tre “pastorinos”, Abbadia San Salvatore ha avuto una degna eco di quanto accaduto nella cittadina portoghese ospitando, dallo scorso giovedì fino a questa sera, una venerata riproduzione della Vergine del Rosario, che è stata accompagnata da tre religiosi della legione Mariana in una missione popolare in paese, accompagnando la madonna nei suoi spostamenti tra le principali chiese di Abbadia, divise tra le  Parrocchie dell’Abbazia del Santissimo Salvatore e quella di Santa Croce.
A volere la presenza della venerata effigie nella cittadina badenga, i due parroci, Don Giampaolo Maria Riccardi e Mons. Francesco Monachini. La statua era giunta da Abbadia nel pomeriggio di Giovedì 17 Maggio, accompagnata fino in paese, dall’inizio dell’abitato, alle Esasseta, con una solenne processione aperta dal Vescovo di Pienza – Chiusi. Montepulciano Mons. Stefano Manetti. Un corteo, cui hanno preso parte tutte le associazioni del paese, compresi i rioni del centro storico, con i loro gonfaloni. Per quattro giorni, le Chiese di Abbadia sono rimaste aperte fino a notte inoltrata, con una grande presenza di fedeli anche provenienti da altri paesi del circondario e dell’intera provincia.Abbadia_San_Salvatore_copia_Madonna_Fatima_20170519_DSC_0206
La piccola statua, una copia fedele di quella di Fatima, benedetta a suo tempo da San Giovanni Paolo II, è stata oggetto di affettuoso e particolare sentimento da parte dei fedeli che, attraverso gesti spontanei di devozione, si sono uniti alle preghiere che costantemente sono state recitate in questi particolari giorni di straordinaria fede e devozione.
“Molta gente – ci ha detto l’anziano Parroco di Santa Croce Don Francesco –  ha approfittato di questi giorni per recuperare, al di là della preziosità e della dolcezza della sacra immagine della Madonna di Fatima, la propria spiritualità, accostandosi ai sacramenti, in modo particolare alla riconciliazione. Questo ha fatto si che tanti fedeli, ai piedi della Madonna, abbiano lasciato piccoli segni di  amore e affetto per Maria Santissima: un biglietto, una supplica, un rosario, una rosa o un prezioso monile.”

Abbadia_San_Salvatore_copia_Madonna_Fatima_20170519_DSC_0208
“Nelle serate della presenza della Madonna Pellegrina nelle due Parrocchie – continua Don Francesco, – si sono svolte alcune processioni notturne. Nel tardo pomeriggio di oggi, alle 17 la Messa finale, concelebrata assieme al Vescovo Stefano Manetti e la partenza della sacra effigie verso un’altra parrocchia italiana. Partenza che la popolazione ha vissuto con malinconia, anche se crediamo che la Vergine di Fatima, continuerà a vegliare sulla popolazione di Abbadia San  Salvatore, toccata da questa meravigliosa esperienza

Abbadia_San_Salvatore_copia_Madonna_Fatima_20170519_DSC_0194

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento